Seguici su

Intelligenza artificiale

Almawave e Microsoft: una partnership strategica per l’AI generativa nelle applicazioni Enterprise

L’accordo tra Almawave e Microsoft per l’innovazione nei dati e interazioni. Speech analytics, verbalizzazione e knowledge management in primo piano

Avatar

Pubblicato

il

Intelligenza Artificiale (© Depositphotos)
Intelligenza Artificiale (© Depositphotos)

L’evoluzione dell’Intelligenza Artificiale sta aprendo nuove prospettive nell’ambito delle applicazioni aziendali. Un recente accordo tra Almawave S.p.A e Microsoft Italia ha gettato le basi per l’integrazione dell’Intelligenza Artificiale generativa all’interno delle applicazioni Enterprise. Questa collaborazione promette di rivoluzionare la gestione dei dati e delle informazioni, aprendo nuove strade all’innovazione e all’ottimizzazione.

Sinergia di competenze: Almawave e Microsoft insieme per innovare

Almawave S.p.A, un’azienda quotata sul mercato Euronext Growth Milan e specializzata nell’Intelligenza Artificiale, analisi del linguaggio naturale e servizi Big Data, ha stretto una partnership con Microsoft Italia con l’obiettivo di promuovere l’Intelligenza Artificiale generativa nell’ambito delle applicazioni Enterprise. Questa collaborazione sinergica unisce la capacità generativa di Azure Open AI di Microsoft con le soluzioni di Natural Language Processing di Almawave, aprendo nuovi orizzonti nell’accesso, gestione ed elaborazione delle informazioni e dei dati.

Ambiti di applicazione: innovazione per la gestione dei dati

La partnership tra Almawave e Microsoft si concentra su tre ambiti iniziali di applicazione: speech analytics, verbalizzazione di sedute assembleari e knowledge management. L’obiettivo principale è ampliare nel tempo l’integrazione operativa e introdurre nuove applicazioni basate sull’Intelligenza Artificiale generativa.

Almawave e speech analytics: interpretare le conversazioni con i clienti

Il settore dello speech analytics è stato riconosciuto come un punto di forza di Almawave. Grazie alle competenze specifiche e alle tecnologie verticali, l’integrazione con Azure Open AI di Microsoft permette di ottenere risultati analitici significativi. Ad esempio, si potrà comprendere lo scopo delle chiamate dei clienti e le relazioni operative chiave attraverso una semplice domanda. Questa sinergia apre la strada a un nuovo modo di fruire dei contenuti aziendali, migliorando i servizi e semplificando l’esperienza utente.

Verbalizzazione di sedute e riunioni: trascrizioni in più di 40 lingue

La tecnologia Azure OpenAI consentirà di creare riassunti accurati basati su trascrizioni fedeli di sedute assembleari pubbliche e private. Grazie alle tecnologie di trattamento vocale di Almawave, attive in tutto il mondo, sarà possibile generare riassunti su temi specialistici in oltre 40 lingue. Questo apre nuove opportunità per monitoraggio broadcasting e reportistica legale.

Knowledge management: ricerca e gestione integrata

Nell’ambito del knowledge management, le tecnologie di ricerca e scoperta di Almawave si fonderanno con la capacità generativa di Azure OpenAI. Questa integrazione consentirà di costruire resoconti sintetici su informazioni e dati, attivabili tramite richieste in linguaggio naturale. Questa convergenza tra ricerca e gestione del dialogo automatico semplificherà i processi aziendali, garantendo al contempo l’accuratezza delle informazioni.

Un nuovo percorso verso l’innovazione aziendale

Valeria Sandei, CEO di Almawave, sottolinea l’importanza di questa partnership nell’ottica di sfruttare le nuove capacità dell’AI generativa, ottimizzando la spesa e il controllo dei dati. Da parte sua, Vincenzo Esposito, Amministratore Delegato di Microsoft Italia, evidenzia l’impegno di Microsoft nel supportare le imprese con le migliori tecnologie basate sull’AI generativa, accelerando così la trasformazione digitale del Paese.

In un contesto aziendale sempre più orientato all’innovazione, questa partnership si configura come un passo significativo verso l’applicazione pratica dell’Intelligenza Artificiale generativa, promettendo risultati tangibili nella gestione dei dati, nell’ottimizzazione dei servizi e nell’esperienza complessiva dei clienti.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *