Seguici su

Innovazione

Trasformazione digitale nelle associazioni sportive: Vanoli Basket Cremona adotta Squby

L’intervista alla squadra capolista in A2 che innova la propria organizzazione interna con il gestionale pensato per le associazioni sportive.

Avatar

Pubblicato

il

Nella foto: Il settore giovanile della squadra Vanoli Basket Cremona.

La trasformazione digitale continua ad impattare e rivoluzionare passo dopo passo anche il settore sportivo. Spinta da un’accelerata data dal Covid-19, l’adozione delle nuove tecnologie continua incessantemente ed in questo caso è Vanoli Basket Cremona a fare da apripista di un modello evoluto di gestione organizzativa tramite il digitale. Della squadra abbiamo voluto condividere qua a seguire una testimonianza per capire come abbia coinvolto i propri tifosi, tesserati e sportivi nel suo processo di innovazione digitale.

La squadra di basket in serie A2, attualmente capolista a pari merito con Cantù, ha infatti deciso di adottare per il 2023 la soluzione di Squby, Startup che ha sviluppato un innovativo gestionale pensato per le associazioni sportive permettendo di digitalizzare molti processi organizzativi semplificandoli a vantaggio di utenti e propria gestione, generando nuove opportunità.

SWG: oltre il 60% delle associazioni sportive impegnate ad innovarsi

Ma facciamo un attimo un salto indietro. Sono circa 115.000 le associazioni sportive attualmente iscritte al Coni oggi in Italia. Il sondaggio SWG “Sport e Salute sugli impatti dell’emergenza sanitaria Covid-19” rivelava già nel 2020 che oltre il 60% avrebbe pianificato di adottare nuovi strumenti di comunicazione e di lavoro. Così è stato infatti per alcune organizzazioni tra cui appunto la Vanoli Basket Cremona

Nella foto: un momento di utilizzo di Squby per tracciare ingressi ed uscite. 

Perché avete deciso di adottare la soluzione Squby?
Risponde Roberto Spagnoli – Responsabile Marketing Vanoli Basket Cremona: «Abbiamo deciso di avvalerci di un gestionale online perchè la mole di dati da gestire diventava davvero tanta e rischiavamo di fare confusione con pagamenti, date, scadenze, visite mediche, ecc. Abbiamo iniziato ad utilizzarlo in occasione dei camp estivi dove avevamo iscritti anche non appartenenti alla nostra società, con esigenze diverse e con molti dati da processare. Prima utilizzavamo solo excel ma diventava difficile reperire ed organizzare le informazioni. Dopo averlo testato con il Camp, abbiamo deciso di utilizzarlo anche per tutte le attività del Club del minibasket e del settore giovanile. Facendo molti eventi ed avendo molti gruppi riusciamo ad organizzare meglio il flusso di lavoro».

Nella foto: Roberto Spagnoli – Responsabile Marketing Vanoli Basket Cremona.

Come state usando la soluzione al momento?
Roberto Spagnoli di Vanoli Basket Cremona aggiunge: «Usiamo l’applicazione per tutta la parte di gestione anagrafiche. La segreteria procede all’inserimento di dati e dei documenti, è il nostro database di informazioni dove tutti i dirigenti delle varie squadre accedono e attingono alle informazioni necessarie aggiornandole se serve. Non abbiamo ancora iniziato con i pagamenti per ora. Utilizziamo anche la funzione crediti, avendo adottato il sistema delle tessere RFID abbiamo caricato ad ogni ragazzo dei crediti che vengono scaricati all’ingresso di ogni partita della serie A, in modo da non emettere un abbonamento aggiuntivo, ma avere una tessera di riconoscimento per ogni ragazzo tesserato. Lato genitori, l’applicazione viene utilizzata per l’iscrizione alle attività e a tutti gli eventi dal Club, ad esempio il camp estivo».

Che vantaggi ed innovazione vi ha permesso di ottenere?
«L’applicazione – spiega Roberto Spagnoli di Vanoli Basket Cremona – ci ha permesso di velocizzare ed organizzare al meglio la parte di raccolta dati della segreteria e di agire nel rispetto del GDPR, inoltre ci consente di inviare messaggi “push” o e-mail ai genitori per informarli. Ciò consente di mantenere i genitori sempre informati. In più ci ha permesso di accedere in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo a tutte le info necessarie, monitorare le prenotazioni e gestire facilmente le iscrizioni».

Ma chi c’è dietro questa trasformazione digitale di Vanoli Basket Cremona?
Antonio La Salvia e Marino de Stena, entrambi con esperienza di oltre 20 anni in ambito informatico sono i Founder di Squby, Startup innovativa che già ha “contaminato” con la propria innovazione oltre 200 organizzazioni in tutta Italia coinvolgendo oltre 60.000 persone tra tesserati, genitori e ragazzi. Diverse le società ad alti livelli che la utilizzano. Vanoli Basket Cremona è una di queste, ma anche nel Rugby diverse società di serie A la stanno utilizzando, così come l’utilizzo è presente per società tennistiche o di pallavolo.

Nella foto: Antonio La Salvia – Admin & CoFounder di Squby.

Antonio La Salvia, CEO & Founder di Squby ha infatti spiegato: «Il nostro software nasce con l’obiettivo di portare innovazione in quei settori storicamente meno digitalizzati ed è destinato soprattutto a quelle realtà che hanno a che fare quotidianamente con bambini e ragazzi come centri sportivi, scuole, oratori, in pratica tutte le strutture educative ed aggregative che così possono finalmente abbandonare i noiosi faldoni di carta o i fogli di excel, con Squby hanno infatti tutto a portata di mano e sempre disponibile con pochi click. Inoltre, cosa molto importante, possono offrire ai tesserati un servizio di qualità, permettendo loro di avere un app dedicata da usare per i documenti e le iscrizioni». La Salvia poi prosegue: «L’esperienza di utilizzo di Vanoli Basket Cremona ci permette di collaborare a migliorare ulteriormente il prodotto conoscendo meglio le esigenze della squadra e del settore. Noi puntiamo ad aggiungere infatti alla piattaforma il nostro contributo consulenziale, in linea al nostro motto che è Growing Together».

Nella foto: i diversi dispositivi di Squby, ossia braccialetto, app e piattaforma desktop tutti collegati in cloud.

La soluzione è un software in cloud dedicato infatti a diverse declinazioni e realtà, potendo soddisfare esigenze gestionali di associazioni sportive, cooperative, oratori e centri estivi. In sintesi permette di gestire in modo semplice e intuitivo le attività quotidiane: è possibile infatti con questa piattaforma raccogliere le iscrizioni senza moduli cartacei, gestire le anagrafiche e i pagamenti delle rette e semplifica la comunicazione con gli iscritti grazie all’app per smartphone. Grazie all’innovativo braccialetto RFID è inoltre possibile dare accesso ai tesserati ad ulteriori servizi come ad esempio effettuare pagamenti diretti al bar. L’apprezzamento di Squby è confermato dai propri numeri, infatti la Startup – seguita dall’agenzia di consulenza Merakyn, specializzata in new media e startup advisory – nel 2022 è cresciuta del +100%. Un trend di crescita che pare non fermarsi, considerando che molte organizzazioni sportive risultano ancora in fase di aggiornamento da questo punto di vista, in attesa che altre squadre facciano il passo o meglio, potremmo dire, il “terzo tempo” compiuto da Vanoli Basket Cremona, facendo canestro a beneficio di un proprio sviluppo organizzativo digitale e moderno.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *