Seguici su

Intelligenza artificiale

Check Point e Microsoft Azure insieme per potenziare l’IA nella sicurezza informatica

Check Point e Microsoft uniscono le forze per portare l’Intelligenza Artificiale al cuore della cybersecurity. La collaborazione tra le due aziende potenzia Infinity AI Copilot per una protezione informatica avanzata

Avatar

Pubblicato

il

Cybersecurity - Infinity AI Copilot: Check Point e Microsoft Azure insieme per potenziare l'IA nella sicurezza informatica
Cybersecurity (© Depositphotos)

Check Point Software Technologies Ltd. ha annunciato una nuova collaborazione con Microsoft per potenziare il suo Infinity AI Copilot attraverso il servizio OpenAI di Microsoft Azure. Questa partnership segna un passo significativo nell‘integrazione dell’Intelligenza Artificiale nel settore della sicurezza informatica, aprendo nuove prospettive per affrontare le sfide sempre crescenti legate alle minacce informatiche.

IA al servizio della sicurezza informatica

Nell’era digitale attuale, le aziende si trovano ad affrontare due grandi sfide: il proliferare delle minacce informatiche e la carenza di professionisti dedicati alla cybersecurity. Questo scenario espone le aziende a un rischio sempre maggiore di attacchi sofisticati, spesso con risorse limitate per una risposta adeguata. In questo contesto, Check Point Infinity AI Copilot si propone di rivoluzionare l’approccio alla sicurezza informatica, utilizzando l’intelligenza artificiale per automatizzare processi complessi e comuni, riducendo così il carico di lavoro dei team di sicurezza e migliorando l’efficacia contro gli attacchi più sofisticati.

La collaborazione con Azure OpenAI Service per Infinity AI Copilot

La partnership con Microsoft Azure OpenAI Service rappresenta un passo significativo per Check Point nella sua missione di offrire soluzioni avanzate di sicurezza basate sull’IA. Attraverso questa collaborazione, Check Point unisce le proprie competenze nella sicurezza informatica con l’esperienza e gli strumenti di Intelligenza Artificiale di Microsoft, stabilendo nuovi standard nel settore della sicurezza informatica. Eyal Manor, VP of Product Management di Check Point, ha sottolineato l’importanza di questa collaborazione, che permetterà alle aziende con risorse IT limitate di affrontare con maggiore efficacia le minacce informatiche in costante evoluzione.

Infinity AI Copilot, già riconosciuto per il suo approccio innovativo alla cybersecurity, beneficia ora di modelli linguistici avanzati forniti da Microsoft. Questo potenziamento permette alla soluzione di affrontare una vasta gamma di sfide di sicurezza con maggiore efficienza ed efficacia, garantendo una protezione completa su tutta la Check Point Infinity Platform, dal cloud alla rete allo spazio di lavoro.

Vantaggi per i clienti e prospettive future

Con Infinity AI Copilot, i clienti di Check Point avranno la possibilità di sperimentare un notevole miglioramento nella gestione della sicurezza informatica all’interno delle proprie organizzazioni. Tra i principali vantaggi, si annoverano una maggiore rapidità nella gestione e risoluzione dei processi di sicurezza, una risposta avanzata agli incidenti e una protezione unificata nel cloud, supportata dall’integrazione perfetta con Azure OpenAI Service.

Questa collaborazione non solo permette alla gestione della sicurezza di evolversi, ma migliora anche il quadro generale della sicurezza informatica, garantendo una protezione completa nell’attuale panorama operativo incentrato sul cloud. L’impegno comune nel utilizzare la tecnologia dell’IA per migliorare la sicurezza informatica sottolinea l’importanza della collaborazione tra Check Point e Microsoft nel fronteggiare le sfide della sicurezza informatica nell’era digitale.

Per ulteriori informazioni su Check Point Infinity AI Copilot, si può visitare il sito ufficiale all’indirizzo https://www.checkpoint.com/ai/copilot/.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *