Seguici su

Fintech

5 passi per una gestione finanziaria efficace e raggiungere l’investimento

Una strategia finanziaria solida può far decollare una startup. Dai primi passi alla fiducia degli investitori, tutto ciò di cui hai bisogno per guidare un’impresa verso il successo finanziario

Avatar

Pubblicato

il

Doris Messina CEO di Tot - 5 passi per una gestione finanziaria efficace e raggiungere l'investimento
Doris Messina CEO di Tot (© Ufficio Stampa)

La gestione finanziaria di un’impresa rappresenta uno dei pilastri fondamentali per la sua crescita e sostenibilità nel tempo. In un contesto sempre più digitale e competitivo, le aziende, soprattutto le microimprese, hanno bisogno di strumenti e soluzioni innovative per affrontare le sfide quotidiane legate all’amministrazione e alla finanza. In questo scenario, Tot, una piattaforma fintech italiana di banking, si distingue come un alleato prezioso per le imprese fino a 10 dipendenti, offrendo un percorso totalmente digitale per semplificare la gestione amministrativa e finanziaria.

La situazione attuale degli investimenti Venture Capital in Italia

Nel panorama degli investimenti in startup italiani, l’anno 2023 ha visto una diminuzione del -37%, secondo i dati presentati dall’Osservatorio Italian Tech Alliance – Growth Capital. Questa tendenza è stata influenzata anche dalla mancanza di round significativi che hanno caratterizzato l’anno precedente. Tuttavia, nonostante questa contrazione, settori cruciali come il DeepTech, il Software, le Life Sciences e il Fintech continuano a suscitare interesse negli investitori, riflettendo una crescente domanda di innovazione digitale nel contesto contemporaneo.

Doris Messina, CEO e Co-founder di Tot, startup che ad oggi ha raccolto oltre 6 milioni di euro da investitori, sottolinea l’importanza di un’adeguata strategia finanziaria per le imprese in fase di avvio. Attraverso la sua esperienza e conoscenza del settore bancario, Messina insieme al co-founder Bruno Reggiani, ha sviluppato Tot con l’obiettivo di rispondere alle esigenze specifiche delle microimprese italiane, offrendo soluzioni innovative e efficienti.

I passi chiave per avviare una corretta strategia di investimento

1. Team di valore come fondamento di ogni startup

Uno dei primi passi fondamentali per una startup è la costruzione di un team solido e competente. Gli investitori valutano attentamente l’esperienza, la motivazione e la resilienza dei founder, oltre alla loro conoscenza del mercato di riferimento. Messina e Reggiani, con una solida esperienza nel settore bancario, hanno messo in campo le proprie competenze per sviluppare una proposta adatta alle esigenze delle microimprese, guadagnando così la fiducia degli stakeholder.

2. Progetto finanziario solido, un pilastro per la crescita

La creazione di un progetto finanziario solido è cruciale per la sostenibilità e la crescita di una startup. Bisogna definire chiaramente gli obiettivi finanziari a breve e lungo termine, identificare le fonti di reddito previste e valutare le spese. Inoltre, aggiornare regolarmente il piano finanziario per rispecchiare l’evoluzione del mercato e degli obiettivi aziendali è essenziale per mantenere la competitività e la solidità finanziaria dell’azienda nel tempo.

3. Gestione digitale dei processi amministrativi e finanziari

Nell’era digitale, l’adozione di strumenti e processi digitali per la gestione amministrativa e finanziaria è diventata indispensabile per le startup. La digitalizzazione consente alle imprese di ridurre i costi operativi, migliorare l’efficienza e l’accessibilità dei dati, e accelerare i processi decisionali. Inoltre, l’utilizzo di soluzioni digitali offre maggiore flessibilità e adattabilità alle mutevoli esigenze del mercato, consentendo alle startup di rimanere competitive e reattive di fronte alle sfide emergenti. Tot si impegna a supportare le microimprese nella scelta dell’opzione più adatta alle loro esigenze finanziarie e alla loro visione a lungo termine.

4. Scelta dell’opzione di fundraising adeguata

La scelta dell’approccio al fundraising dipende da una serie di fattori, tra cui lo stadio di sviluppo dell’azienda, il settore di appartenenza e gli obiettivi a lungo termine. Le startup emergenti con idee innovative ma limitate risorse possono beneficiare dell’approccio agli investitori angel o del crowdfunding per generare interesse iniziale e ottenere i primi finanziamenti. D’altra parte, le startup con un modello di business consolidato e ambizioni di crescita più rapide possono optare per il venture capital o il corporate venture capital per accelerare il proprio sviluppo. È fondamentale valutare attentamente le opzioni disponibili e scegliere quella più coerente con la visione e gli obiettivi aziendali a lungo termine.

5. Creare un rapporto di fiducia con gli investitori

Instaurare e mantenere un rapporto di fiducia con gli investitori è essenziale per il successo a lungo termine di una startup. Comunicare in modo trasparente e coerente, fornendo aggiornamenti regolari sulle performance aziendali e coinvolgendo attivamente gli investitori nelle decisioni chiave, contribuisce a consolidare la fiducia e il supporto finanziario necessario per la crescita aziendale. Ascoltare attentamente i feedback degli investitori e dimostrare coerenza nell’adempimento degli obiettivi sono ulteriori elementi chiave per mantenere un rapporto di fiducia duraturo e proficuo.

Una gestione finanziaria efficace è dunque fondamentale per il successo e la crescita di una startup. Tot si propone di essere un alleato prezioso per le microimprese italiane, offrendo soluzioni digitali per semplificare la gestione amministrativa e finanziaria e permettere loro di concentrarsi sulla crescita del loro business. Con un approccio strategico e una partnership solida, le startup possono prepararsi al meglio per affrontare il processo di fundraising e raggiungere i propri obiettivi di investimento.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *